Cultura Italiana Arezzo
Scegli Arezzo

PERCHÈ AREZZO?

CITTA’ D’ARTE:
Arezzo è una delle più belle città della Toscana. Le sue origini risalgono all'epoca etrusca e romana di cui sono state ritrovate numerose testimonianze, tra le quali l’Anfiteatro romano. Il centro storico conserva tutt'oggi il suo fascino medievale. Le mura del XIII secolo sono ancora visibili in alcune aree, in particolare presso l’imponente Fortezza Medicea del XVI secolo.

DIMENSIONE IDEALE:
Arezzo non è né troppo grande né troppo piccola, ha quasi 100.000 abitanti ed è quindi molto animata e conserva antiche tradizioni.
È una città “a misura d’uomo” in cui c’è sempre qualcosa di interessante da fare o da scoprire ogni settimana e soprattutto nel weekend.
È un centro molto vivace con numerosi bar, librerie, negozi molto carini, cinema e, naturalmente, gelaterie dove si possono apprezzare i leggendari gelati italiani.

Il turismo, pur presente, è meno invasivo rispetto ad altre città della Toscana e il costo della vita è molto più basso. Gli aretini sono molto accoglienti e aperti. Sarà facile incontrare persone disponibili a parlare italiano con te.


POSIZIONE STRATEGICA PER VISITARE LE ALTRE CITTà:
Arezzo è situata vicino a numerose città e paesi della Toscana, facilmente raggiungibili in macchina, in treno o in autobus: si trova infatti a meno di un’ora da Firenze, a poco più di un’ora da Siena e Perugia, a 30 minuti da Cortona, 60 da Montepulciano e Montalcino, solo per citarne alcuni. La sua posizione permette anche di visitare numerose località fuori dalla Toscana, senza però dover percorrere grandi distanze. Roma, per esempio, è a soli 70 minuti con il treno più veloce.


OTTIMA CUCINA
La cucina di Arezzo e della sua provincia è varia quanto i suoi paesaggi. Molti dei prodotti utilizzati, tra cui frutta e cereali, provengono dalla Valdichiana, la valle a sud della città, terra d’origine dei famosi allevamenti di chianina da cui si ottiene la celebre bistecca fiorentina.
Oltre alla bistecca si consiglia di assaggiare la celeberrima porchetta e il prosciutto del Casentino, oltre che l’abbucciato aretino, un pecorino che si abbina bene con miele e vin santo, oppure gli gnocchi del casentino preparati con un impasto di ricotta e spinaci e conditi con sugo di funghi porcini. Il tutto potrà essere accompagnato da ottimo Chianti dei colli aretini.

                                       

We really enjoyed our third time at Cultura Italiana Arezzo and are planning to come back next year for a fourth time. Small groups are a great advantage. This Year we were in a class of only 4 and thought it was the best so far!

Ralf    (  Germania)