Cultura Italiana Arezzo
Scegli Arezzo

PERCHÈ AREZZO?

CITTA’ D’ARTE:
Arezzo è una delle più belle città della Toscana. Le sue origini risalgono all'epoca etrusca e romana di cui sono state ritrovate numerose testimonianze, tra le quali l’Anfiteatro romano. Il centro storico conserva tutt'oggi il suo fascino medievale. Le mura del XIII secolo sono ancora visibili in alcune aree, in particolare presso l’imponente Fortezza Medicea del XVI secolo.

DIMENSIONE IDEALE:
Arezzo non è né troppo grande né troppo piccola, ha quasi 100.000 abitanti ed è quindi molto animata e conserva antiche tradizioni.
È una città “a misura d’uomo” in cui c’è sempre qualcosa di interessante da fare o da scoprire ogni settimana e soprattutto nel weekend.
È un centro molto vivace con numerosi bar, librerie, negozi molto carini, cinema e, naturalmente, gelaterie dove si possono apprezzare i leggendari gelati italiani.

Il turismo, pur presente, è meno invasivo rispetto ad altre città della Toscana e il costo della vita è molto più basso. Gli aretini sono molto accoglienti e aperti. Sarà facile incontrare persone disponibili a parlare italiano con te.


POSIZIONE STRATEGICA PER VISITARE LE ALTRE CITTà:
Arezzo è situata vicino a numerose città e paesi della Toscana, facilmente raggiungibili in macchina, in treno o in autobus: si trova infatti a meno di un’ora da Firenze, a poco più di un’ora da Siena e Perugia, a 30 minuti da Cortona, 60 da Montepulciano e Montalcino, solo per citarne alcuni. La sua posizione permette anche di visitare numerose località fuori dalla Toscana, senza però dover percorrere grandi distanze. Roma, per esempio, è a soli 70 minuti con il treno più veloce.


OTTIMA CUCINA
La cucina di Arezzo e della sua provincia è varia quanto i suoi paesaggi. Molti dei prodotti utilizzati, tra cui frutta e cereali, provengono dalla Valdichiana, la valle a sud della città, terra d’origine dei famosi allevamenti di chianina da cui si ottiene la celebre bistecca fiorentina.
Oltre alla bistecca si consiglia di assaggiare la celeberrima porchetta e il prosciutto del Casentino, oltre che l’abbucciato aretino, un pecorino che si abbina bene con miele e vin santo, oppure gli gnocchi del casentino preparati con un impasto di ricotta e spinaci e conditi con sugo di funghi porcini. Il tutto potrà essere accompagnato da ottimo Chianti dei colli aretini.

                                       

I should explain that my main motive for going to language school is to structure my vacation in a pleasant way, make friends, be in a pleasant location in Italy. I also hope to improve my Italian of course, and slowly I am doing so, but I don't have an urgency about it.
I would rate everything at the school itself as being Excellent.
I am VERY HAPPY with Monica, my teacher. She did a good job of running the class, was very pleasant, and VERY patient. I have been to some schools like this before, and in those schools there seemed to be an unspoken understanding that the students didn't have to work too hard, and the teachers didn't have to work too hard either. Not so here! Monica really seems to care, and it certainly caused me to try harder also. I spent a lot of time on homework, and was happy to do so. I wish had been able to learn more quickly; at my age, 75, I find that it is difficult to learn a language.
As a single traveler an important thing for me is to find other students at a school who are interested in meeting outside of class to do other things like dining, exploring. I am very satisfied with the school in this respect. I have met several wonderful people over the last two weeks and have had many good times.
I also participated in some of the programs that the school organized, and overall they were very good. I especially enjoyed cooking with Lalla and the trips to Lucignano and Poppi. I also independently went to San Supulcro with my new Australian friends and enjoyed it very much.
I liked the city of Arezzo. It is big enough to be interesting but not completely flooded by tourists. There are many excellent and reasonably priced dining choices and there always seemed to be plenty to see and do.
Overall I have had an excellent experience at the school and would recommended it to anyone. I think it is the best of the 4 or 5 schools that I have gone to. In fact, if I come to Italy again next year I will choose to come here again

Jim Wick - 76 years old    (  USA)